mercoledì 28 marzo 2012

Occhio alla Spesa. Pesce, crudo o cotto?





Segnalo la puntata della trasmissione Occhio alla Spesa Rai 1 del 27 Marzo 2012, 
sui pesce crudo e suhi
Il mio intervento sul loro quadro nutrizionale inizia al minuto 39:35
La puntata è visibile per una settimana a partire da oggi all'indirizzo

mercoledì 21 marzo 2012

Occhio alla Spesa Rai Uno: Sughi pronti e pesto in barattolo





Segnalo la puntata della trasmissione Occhio alla Spesa Rai 1 del 20 Marzo 2012, 
sui sughi pronti in bottiglia
Il mio intervento sul loro quadro nutrizionale inizia al minuto 39:00
La puntata è visibile per una settimana a partire da oggi all'indirizzo

mercoledì 14 marzo 2012

Occhio alla Spesa Rai Uno: i surgelati



Segnalo la puntata della trasmissione Occhio alla Spesa Rai 1 del 13 Marzo 2012, 
sui piatti surgelati
Il mio intervento sulle proprietà nutrizionali di questi prodotti inizia al minuto 41:06
La puntata è visibile per una settimana a partire da oggi all'indirizzo

Prevenzione tumorale Linea guida II: adotta uno stile di vita attivo!


Continua il percorso di ViverSano sulle “Linee guida di nutrizione e attività fisica per la prevenzione tumorale” dell’American Cancer Society. Dopo la Linea guida n°1, raggiungi e mantieni un peso corporeo salutare per tutta la vita ,oggi il secondo consiglio.
Linea guida n°2. Adotta uno stile di vita attivo
-Gli adulti dovrebbero intraprendere almeno 150 minuti di attività fisica di moderata intensità oppure 75 minuti di attività fisica intensa a settimana, oppure, delle combinazioni equivalenti, preferibilmente distribuite in tutta la settimana.
-I ragazzi e gli adolescenti dovrebbero intraprendere almeno un’ora di moderata o intensa attività fisica ogni giorno, con una attività fisica intensa con cadenza di almeno 3 volte a settimana.
-Limitare le abitudini sedentarie come il sedersi, sdraiarsi, guardare la televisione, o altre forme di intrattenimento che prevedono il posizionamento di fronte ad uno schermo
-Praticare qualche attività fisica come attività abituale, senza preoccuparsi del livello di attualità, potrebbe avere molti benefici per la salute
Benefici dell’attività fisica
L’attività fisica potrebbe ridurre i rischi di diversi tipi di cancro, incluso il cancro al seno, colon e endometrio, così come il cancro prostatico e il cancro pancreatico. Nonostante l’evidenza per altri tipi di cancro sia limitata, è possibile che esistano altre associazioni. L’attività fisica agisce in diversi modi per ridurre il rischio di cancro. Praticata regolarmente aiuta a mantenere un corretto peso corporeo bilanciando le entrate caloriche e le uscite energetiche, e potrebbe contribuire a prevenire alcuni tipi di cancro attraverso una azione diretta o indiretta, inclusa la regolazione degli ormoni sessuali, insulina, prostaglandine e promuovendo una azione benefica sul sistema immunitario. Uno stile di vita attivo è anche associato con un ridotto rischio di manifestare altre patologie croniche come cardiopatie, diabete, osteoporosi e ipertensione.
Tipi di attività fisica
Le attività fisiche abituali sono quelle che sono praticate su base regolare, come parte di una routine quotidiana. Queste attività includono quelle praticate a lavoro (come camminare dal parcheggio all’ufficio) e a casa (come fare le scale), nonché le attività vitali come vestirsi o lavarsi.  Queste attività sono in genere di bassa intensità e breve durata. Le attività fisiche intenzionali sono quelle che sono fatte in aggiunta a questa attività. Queste attività sono spesso pianificate e praticate nel tempo libero regolarmente, come la bicicletta o la corsa. Altre attività fisiche intenzionali potrebbero essere di proposito inserite quotidianamente e rese scelte di uno stile di vita, al fine di supplementare o sostituire le attività fisiche di routine, come camminare invece di usare i mezzi pubblici o prendere la bicicletta invece che la macchina. Le attività abituali e intenzionali sono classificate a seconda dell’intensità. Le attività fisiche leggere includono i lavori di casa, gli acquisti o il giardinaggio. Le attività di moderata intensità sono quelle che richiedono uno sforzo equivalente a quello di una camminata veloce, come ballo, camminata, pattinaggio, golf, tennis doppio.
Quantità di attività fisica raccomandata.
Abbiamo detto che sono consigliati 150 minuti di attività fisica di moderata intensità oppure 75 minuti di attività fisica intensa a settimana, oppure, delle combinazioni equivalenti delle due, in aggiunta alla attività quotidiana. Questo livello di attività fisica ha dimostrato avere effetti benefici sul rischio di morte prematura e sulla mortalità riferita a diversi tipo di cancro. Non si conosce l’intensità, la durata e la frequenza ottimale per l’attività fisica. Tuttavia, un incremento fino ad arrivare a 300 minuti di attività moderata settimanale e 150 minuti di attività intensa settimanale, giova alla prevenzione tumorale. Sono consigliate sezioni di 20-30 minuti ognuna. Bambini, adolescenti, ma anche uomini sopra i 40 anni e donne sopra i 50 anni che si avvicinano all’attività fisica, dovrebbero sempre consultare prima il loro medico curante. L’attività fisica, specie se iniziata da bambini, ha anche un importante ruolo benefico di tipo psicologico e sociale.
Limitare il tempo trascorso seduti
La sedentarietà correla positivamente con obesità, diabete di tipo 2, disturbi cardiovascolari e diversi tipi di cancro. A tal fine è possibile seguire i suggerimenti a seguire:
-Limita il tempo trascorso davanti alla tv o agli schermi in genere
-Usa le scale invece dell’ascensore
-Cammina e va in bicicletta ogni volta che puoi
-Muoviti per pranzare assieme ad amici o collaboratori (invece di farlo alla scrivania n.d.t.)
-Prenditi ogni tanto una pausa per camminare o “stirati”
-Recati a trovare i tuoi collaboratori, invece di inviare una e-mail
-Va a ballare con marito o amici
-Pianifica vacanze attive
-Indossa un podometro ed incrementa quotidianamente il numero di passi (almeno 10.000 al giorno n.d.t.)
-Pratica uno sport di squadra

La ricetta ViverSano:
Spiedini di pollo con salsa allo yogurt
Ingredienti per 4 persone
500g di petto di pollo, tagliato in striscioline lunghe e sottili
200g di yogurt greco al 2% di grassi
1 cucchiaio di capperi sott’aceto ben sciacquati
1 cucchiai di coriandolo tritato
½ scorza di un limone grattugiata
1 limone spremuto
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale

Preparazione
Mescolare lo yogurt, i capperi, il coriandolo, la scorza di limone e un cucchiaio di succo di limone in una ciotola. Salare e mettere da parte.
Scaldare una bistecchiera. Infilzare la carne su spiedini di legno, ripiegandola varie volte. Emulsionare l’olio e il succo di limone nella ciotola e spennellare gli spiedini. Grigliare la carne per 3-4 minuti. Girare e proseguire la cottura per altri 3 minuti.
Disporre gli spiedini in un piatto da portata, salare e servire accompagnandoli con la salsa allo yogurt.

Con la collaborazione di

Gianluigi Marabotti, Grafico
Segui anche la pagina Facebook della Lilt



martedì 6 marzo 2012

Occhio alla Spesa Rai Uno-La Frutta Esotica


Segnalo la puntata della trasmissione Occhio alla Spesa Rai 1 del 5 Marzo 2012, 
sulla Frutta Esotica
Il mio intervento sulle proprietà di banane, pompelmi, cedri e ananas  inizia al minuto 28:37
La puntata è visibile per una settimana a partire da oggi all'indirizzo
http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#day=2012-03-05&ch=1&v=112604&vd=2012-03-05&vc=1.