giovedì 11 novembre 2010

Precious. Sapphire. Fandango libri, 2009


“Mangiò guardando l’unto che colava dal mento di sua madre. Mangiò guardandola mentre afferrava con le mani un intero zampetto di maiale, poi guardando se stessa fare la stessa cosa sentì la carne grassa esploderle in bocca con il suo gusto salato, e la pasta con il formaggio, e le verdure. Mangiò metodicamente, con accanimento, passando dalla carne ai maccheroni, alle verdure, alle frittelle. Il dolore violaceo alla schiena e alle spalle non spariva, e nemmeno quello acuto e lancinante che saliva dal collo, ma gliene importava meno. Si sentiva come se stesse annegando, nel momento in cui l’acqua ha riempito i polmoni, e non si lotta più per cercare l’aria e alla morte non manca che un secondo”

A sei anni Precious confinò il libro, la bambola, la corda da saltare, la propria testa, il proprio io, giù giù, nel più assoluto silenzio, in fondo all’aula. La scrittrice Sapphire, racconta la sua storia di disperazione, degrado, analfabetismo, obesità. La vita di Precious, però, è anche un lento percorso di rinascita per riacquistare voce e dignità.

Precious. Autrice Sapphire. Fandango libri 2009.

Dal 26 novembre anche nei cinema.