mercoledì 27 gennaio 2010

Pillole anti-cancro, ma senza effetti collaterali! AGLIO e CIPOLLA


AGLIO, CIPOLLA E SIMILI


Alimenti

Aglio (allium sativa), cipolle (allium cepa), porri (allium porrum), scalogno (allium ascalonium), erba cipollina (allium schoenoprasum).


Ricerca

Studi epidemiologici: riduzione significativa nei soggetti studiati della probabilità

di manifestare cancro allo stomaco e alla prostata.


Molecole fitochimiche anti-tumorali e loro meccanismo d’azione

Le molecole responsabili di questi effetti anti-tumorali (sostanze fitochimiche contenenti zolfo -es. alliina, da cui deriva allicina e da cui derivano altri composti contenenti zolfo) sono liberate in seguito alla frantumazione di questi ortaggi.


L’aglio contiene anche quercitina, un inibitore della crescita tumorale (pro-apoptotico).


L’aglio e i suoi parenti frenano lo sviluppo del cancro, sia per l’azione protettrice nei confronti dei danni causati dalle sostanze cancerogene (nitrosammine), sia per la loro capacità di impedire la crescita delle cellule tumorali (pro-apoptotico).


Consigli in cucina

L’aglio crudo affettato (il cui effetto antitumorale è superiore a quello della cipolla), rappresenta sicuramente la migliore fonte di sostanze anti-tumorali e va quindi preferito agli integratori.




2 commenti:

  1. certo, ne risentirà la freschezza della bocca...ma a quanto pare ne vale la pena! ;)
    grazie dei preziosi consigli
    laura

    RispondiElimina
  2. Un mio caro amico di 75 anni, mangia 3 spicchi d'aglio al giorno da venti anni.
    Si è guadagnato il soprannome di "nonno aglietto". Anche Lui su richiesta risponde, che ne vale la pena!
    Grazie Laura di aver commentato.

    RispondiElimina